giovedì 20 maggio 2010

Tirocinio formativo attivo forse si parte a luglio 2010


Il testo è stato trasmesso lo scorso 8 aprile dal Presidente del Senato alla competente Commissione che avrà pronto il parere verso metà Maggio. L’on. Aprea, presidente della VII commissione della Camera, ha una sua proposta, la A.C.953 presentata il 22 luglio 2009 , che esprime contenuti in parte differenti e che tratta, contestualmente alla formazione iniziale dei docenti, anche il tema del reclutamento.
La legge, che sarà varata – forse a luglio - nel rimbalzo tra i rami del Parlamento, recepirà in massima parte la proposta ministeriale, ma accoglierà anche qualcosa dalle proposte che sono all’esame della VII Commissione (al Senato e alla Camera), alcune avanzate dall’opposizione, e qualcosa che potrà emergere dalle audizioni di esperti del pianeta scuola. 
E’ certo, a questo punto, che il tema del reclutamento – reso caldo dalle posizioni assunte dalla Lega Nord in fatto di regionalizzazione – non sarà affrontato in questo 2010del resto, non ce n’è l’urgenza, perché non ci saranno cattedre da assegnare (salvo che per il sostegno) nell’a.s.2010/2011. Non lo si potrà, però, neanche procrastinare sine die, perché nei prossimi 3/5 anni ci sarà un forte turn over, connesso ai pensionamenti per raggiunti limiti d’età, e quello potrebbe essere – Lega permettendo – il momento degli abilitati inseriti nelle attuali GaE.
Prima di riassumere il testo del ddl, è giusto dire che con il nuovo sistema di formazione a numero chiuso, in base al criterio della previsione dei posti che nel biennio successivo si renderanno disponibili per il turn over (“Il numero complessivo degli accessi annualmente disponibili è determinato sulla base della programmazione regionale del fabbisogno di personale docente nelle scuole statali” – recita il Regolamento), in futuro cesseranno quelle squallide convocazioni presso il Csa e/o i dirigenti scolastici, nelle quali, a parte le mortificazioni dei convocati e a parte la caduta d’immagine del personale docente tutto, nessuna regola è mai riuscita a eliminare la casualità. Tutta da sorvegliare è, invece, la razionalizzazione e l’accorpamento delle classi di concorso – questione connessa alla formazione iniziale. Il Miur se ne interessa in modo particolare, perché, in prospettiva, promette enormi risparmi grazie alla “maggiore flessibilità dell’impiego dei docenti” da parte del demiurgo (il d.s.); pertanto, proverà a dichiarare “atipici” quanti più insegnamenti possibili.
In questo Regolamento, il Ministro ha adottato “provvedimenti molto limitati”, per evitare che la procedura di formazione dei docenti producesse “stravolgimenti normativi e nuove modifiche del D.M. n.270/2004”, e che creasse ulteriore confusione nelle università, già frastornate dalle riforme che le riguardano. Le università, quindi, si limiteranno a “inserire nell’offerta formativa quei percorsi di accreditamento interni alle nuove lauree magistrali che sono indispensabili alla formazione degli insegnanti”.Inoltre, le facoltà universitarie “di riferimento”, una per ogni università o reti di università, mediante concorso selezioneranno i “tutor organizzatori”(da assegnare, per 4 anni di esonero totale, alle sedi di formazione per gli insegnanti della scuola dell’infanzia e primaria), e i “tutor coordinatori” (da assegnare, per un triennio di semiesonero dall’insegnamento, alle facoltà sede di formazione degli insegnanti della scuola secondaria).
Mansioni dei tutor organizzatori saranno di:
a. organizzare e gestire i rapporti tra le Università, le istituzioni scolastiche e i relativi dirigenti scolastici;
b. gestire tutte le attività amministrative legate ai distacchi dei tutor coordinatori, al rapporto con le scuole e con l’U.S.R., al rapporto con gli studenti e alle attività di tirocinio in generale;
c. coordinare la distribuzione degli studenti nelle scuole;
d. assegnare ai tutor coordinatori il contingente di studenti da seguire nel percorso di tirocinio.
Le mansioni dei tutor coordinatori saranno di:
a. orientare/gestire i rapporti con i tutor assegnando gli studenti alle scuole e formalizzandone singolarmente il progetto di tirocinio;
b. provvedere alla formazione del gruppo di studenti attraverso le attività di tirocinio indiretto e l’esame dei materiali di documentazione prodotti dagli studenti nel corso del tirocinio;
c. supervisionare e valutare le attività del tirocinio diretto/indiretto;
d. seguire le relazioni nella parte delle attività in classe.
L’attività dei tutor organizzatori e dei tutor coordinatori è valutata annualmente, ai fini della conferma o della revoca, sulla base dei seguenti parametri:
a. conduzione dei gruppi di studenti e sostegno al loro percorso formativo;
b. gestione dei rapporti con le scuole e gli insegnanti ospitanti;
c. gestione dei rapporti con l’istituzione universitaria;
d. gestione dei casi a rischio.
Ai dd.ss. delle scuole che avranno stipulato la convenzione (per il tirocinio degli abilitandi) con le università, toccherà di designare, fra i docenti di ruolo che esprimeranno la disponibilità, i tutor incaricati di orientare i tirocinanti rispetto alle attività della scuola ospitante
FONTE: ANIEF

Nessun commento:

Posta un commento

Cerca nel Blog

CERCA PER PAROLE CHIAVE - TAG

'Ndrangheta Affondamenti Afghanistan Africa Ambiente Arabia Saudita Argentina Articoli in lingua inglese Asia Australia Austria Azerbaigian Azerbaijan Bahrein Balcani Barack Obama Berlusconi Bielorussia Bilderberg Biomasse Birmania Bolivia Brasile Bulgaria Cambogia Canada Carfagna Caucaso Chavez Cina Colombia Congo Corea del Nord Corea del Sud Costa d'Avorio Croazia Cuba D'Alema Danimarca Default Disoccupazione Don Gelmini Drone Economia e finanza Ecuador Egitto Emirati Arabi Energie alternative Escort Europa Fidel Castro Filippine Finmeccanica Francia Gas Gasparri Gelmini Geopolitica - Politologia - Storia - Cultura Germania Ghana Gheddafi Giamaica Giappone Gramsci Grecia Guatemala Guerra Guinea Bissau H1N1 Haiti Hamas Honduras India Indonesia Inghilterra Inguscezia Iran Iraq Irlanda Irlanda del nord Islanda Israele Italia Karadzic Kazakistan Kenya Kim Il sung Kirghizistan Kosovo Kyoto Lavoro Lega Nord Lettonia Libano Libia Madagascar Mafia Mediaset Medioriente Medveded Messico Moldova Mossad Musica Narcotraffico Nepal Nicaragua Niger Nigeria Nord America Nucleare Nuova Zelanda Odifreddi Olanda Ossezia del sud Paesi Baltici Pakistan Palestina Panama Paramilitari PdL Perù Petrolio Politica Polonia Portogallo Puglia Putin Razzismo Redazionale Regno Unito Rep.Ceca Romania Russia Sacra Corona Unita Salute San Marino Scienze e tecnologie Scuola e Università Senegal Serbia Sicilia Siria Slovenia Soda caustica Somalia Spagna Spionaggio Sri Lanka Stati Uniti Strategie Sud Africa Sud America Sud-est Asia Sudan Svezia Svizzera Taiwan Thailandia Transnistria Tremonti Tunisia Turchia Ucraina UE Uganda Ungheria Uruguay Vaticano Venezuela Video Vietnam Wall Street Yemen Zapatero Zimbabwe

FeedBurner FeedCount

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica, in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Pertanto non può considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001. L'autore, inoltre, non ha alcuna responsabilità per il contenuto dei siti "linkati” né dei commenti relativi ai post e si assume il diritto di eliminare o censurare quelli non rispondenti ai canoni del dialogo aperto e civile. Salvo diversa indicazione, le immagini e i prodotti multimediali pubblicati sono tratti direttamente dal Web. Nel caso in cui la pubblicazione di tali materiali dovesse ledere il diritto d'autore si prega di avvisare via e-mail per la loro immediata rimozione.

Gli autori